Ultime recensioni

giovedì 5 aprile 2018

|Recensione| Il sole a mezzanotte di Trish Cook

Buon pomeriggio cari lettori,
la chiacchierata di oggi riguarda l'attesissimo romanzo  Il sole a mezzanotte di Trish Cook, del quale in questi giorni trovate anche la sua trasposizione al cinema.Curiosi di saperne di più? Continuate a leggere!


Genere:YA


Fabbri Editori
Pagine 198
prezzo 18 euro
Katie, adolescente con la passione della musica, è affetta da una grave malattia che la rende vulnerabile alla luce del sole: per questo vive reclusa da anni in casa con il padre ed esce soltanto dopo il tramonto. La scuola, le feste, le partite di football non sono per lei altro che delle fantasie, da immaginare da dietro il vetro della finestra. E anche l'amore. Da anni infatti osserva Charlie, il ragazzo per cui ha una cotta, passare ogni giorno davanti a casa sua, sognando una storia romantica ma impossibile. Almeno finché una notte i due si incontrano per caso e tutto cambia...







Katie è apparentemente una ragazza qualunque:studia, ha la passione per la musica, ama il suo papà e la sua migliore amica Morgan.Tutto nella norma non credete?Peccato però che soffra di una malattia molto rara chiamata XP che sostanzialmente non le permette di rimanere a contatto con la luce del sole, se lo farebbe senza le dovute precauzioni, rischierebbe di morire.

La sua situazione ormai le è sempre più stretta ma una sera, durante le sue passeggiate notturne in metro, tutto cambia.Charlie, alias il ragazzo di cui ha una cotta dall'era dei tempi, si accorge di lei e sembra essere del tutto intenzionato a travolgere totalmente la vita di Katie.
Come si evolverà la loro storia?L'amore potrà sconfiggere la malattia?
Sforzati di avere un po' più di fiducia in te stessa e nel prossimo, e nelle infinite capacità che hanno gli esseri umani di amare e perdonare, nonostante i loro difetti.
Il sole a mezzanotte è uno di quei romanzi da cui ti aspetti una bella storia d'amore tra due adolescenti capace di scaldare il cuore sin dalle prime pagine ed in parte è stato così.Dico in parte perché a mio parere è una lettura adatta alle giovanissime o per lo meno a chi è in cerca di una love story tutta zucchero filato e caramelle.Per farla breve, voi realisti e poco inclini all'insta-love come la sottoscritta è meglio che lasciate il romanzo tra gli scaffali della libreria, regalandolo a chi è in cerca di una storia d'amore tipica delle più romantiche commedie americane.
Chiamatela coscienza, grillo parlante o angelo custode.Qualsiasi cosa sia, ha un messaggio urgente per me:Charlie merita di sapere la verità.
Ogni singolo personaggio del romanzo è perfetto, sono tutti super dolci e carinissimi con l'altro.Il rapporto padre-figlia è davvero emozionante e non nego che verso la fine qualche lacrima mi sia scesa.Il grande problema per me è stato la poca profondità.Lo stile della Cook è lineare e poco articolato, il romanzo si legge in poche ore ma avrei dedicato molte più pagine ad una storia che di fondo aveva tantissimo potenziale.Nonostante la malattia di Katie, il tema fondamentale è l'amore ''che vince su tutto'' rendendo a volte le scene poco realiste, motivo per cui mi sento di consigliare il romanzo alle inguaribili romantiche, a voi che cercate una bella storia d'amore che senza troppe pretese vi regali un pomeriggio all'insegna dell'amore folle, a volte irrazionale tipico degli adolescenti, in compagnia di personaggi altrettanto speciali. 





2 commenti:

  1. Sono d'accordo con te, troppo zuccherò e poca realtà.
    Peccato mi aspettavo molto di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, il romanzo aveva delle ottime basi, sfruttate troppo superficialmente però.
      Un abbraccio ❤

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...