Ultime recensioni

giovedì 1 marzo 2018

|Recensione| Iconic Frida di Massimiliano Capella

Buongiorno cari lettori,
il libro di cui vi parlerò oggi ha per me un immenso valore.Non solo perché ha come protagonista una delle mie muse quotidiane ma soprattutto per la cura con cui questo volume è stato realizzato.
Vi lascio subito ai dettagli e spero possiate amarlo tanto quanto me.


IN USCITA l' 8 Marzo

Centauria
Pagine 144
Prezzo 25 euro
(volume rilegato)
Frida Kahlo ha ispirato la moda, l'ha sempre fatto e continua a essere un punto di riferimento per fashion designers che trovano nel suo abbigliamento uno stimolo creativo per reinventare il passato. L'abito per Frida è l'espressione della sua identità, una maschera per esorcizzare il dolore e anche un mezzo per comunicare messaggi politici e d'amore. Con il suo abito tradizionale messicano Frida costruisce una seconda pelle, una nuova tela su cui incidere con forza i suoi valori, il desiderio di centralità della donna e dell'artista nella società contemporanea. Nel suo primissimo autoritratto, datato settembre 1926, Frida indossa "un romantico vestito di velluto color vinaccia con bavero e polsini, apparentemente di broccato d'oro". Nulla che faccia pensare a un abito tradizionale, eppure, a soli diciannove anni, la resa semiotica di ciò che indossa è già ben chiara e precisa. Ecco dunque che trova, proprio nella moda, la cornice perfetta per mettersi in mostra, una maschera per esorcizzare il dolore e la solitudine. La tragicità della sua vita è allora compensata dalla gioia del suo guardaroba ed è così che il mondo del glamour s'inchina e le rende omaggio come testimoniato dall'ampia selezione presentata in questo libro di abiti e collezioni a lei ispirate, dagli anni Trenta ad oggi. Frida ha sempre osteggiato il Fashion System in quanto espressione di splendore effimero, considerato nel suo quadro "Il mio vestito è appeso là" (1933) alla stregua dei simboli del consumismo americano, dal dollaro all'effige di Mae West. L'abito vuoto da tehuana, con huipil e enauga che si staglia nel quadro contro Manhattan, è lì per ricordarci l'identità meticcia di Frida, che mai potrà fondersi con il capitalismo della società moderna, quella stessa società che, suo malgrado, l'ha trasformata in un'icona di stile.



144 pagine di pura bellezza,144 pagine che raccontano la vita di una delle donne più iconiche degli ultimi anni,144 pagine di ispirazione, forza e determinazione,144 pagine per farvi innamorare della figura di Frida,144 pagine all'insegna della moda e di come Frida ne sia uno dei capisaldi ancor oggi.Tutto questo è  Iconic Frida di Massimiliano Capella.




Capella crea con una sinergia di foto e parole,  il ritratto della vita della Khalo: la sua determinazione, le sue sofferenze, le atrocità subite e l'amore quasi distruttivo ma indissolubile verso Diego Rivera, famoso pittore messicano.Tra le pagine vi immergerete totalmente nella sua vita, capendone ogni sua sfumatura.Una volta terminato l'esaustivo e dettagliato spaccato nella vita dell' artista, l'autore con un minuzioso excursus, mostra i tratti distintivi del suo stile, quanto sia stato di fondamentale importanza per Frida stessa, come i colori e i tessuti che da sempre la identificano, siano stati di fondamentale importanza nella sua crescita personale.Gli stessi segni distintivi, ancor oggi utilizzati e di cui il mondo della moda non ha intenzione di separarsene. 


Descrivere la vita della Khalo è estremamente complicato ma non per Capella, che riesce a realizzare con le sue parole una tela ricca di sfumature capaci di raccogliere ogni suo lato.Fondamentale e particolarmente interessante il suo occhio ai dettagli verso l'icona che lei stessa ha rappresentato per quegli anni e che, ancor oggi lascia un segno indelebile.


Qualche parola devo assolutamente dedicarla all'edizione: colorata e curatissima in ogni minimo dettaglio.Un piacere letterario da apprezzare anche visivamente con fotografie tutte da ammirare. 


Un volume che non può assolutamente mancare nelle vostre librerie!







5 commenti:

  1. Risposte
    1. Assolutamente da non perdere Ely!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Frida.. quando si parla di lei mi sento ancora una bambina di fronte al suo vip preferito, sembra stupido dir così ma sin dai tempi adolescenziali l'ho sempre presa d'esempio! Bellissima recensione di questo volume che sembra così completo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è affatto stupido, capisco perfettamente cosa intendi.
      Un volume da non perdere assolutamente!
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Il Libro , che mancava su Frida !

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...