Ultime recensioni

sabato 25 novembre 2017

|Recensione| Il magico pane dei fratelli Mazg di Robin Sloan

Buon pomeriggio lettori,
oggi parliamo di un romanzo sopra le righe, bizzarro e particolare al tempo stesso: Il magico pane dei fratelli Mazg di Robin Sloan.
Curiosi?

Genere:Narrativa

Corbaccio
pagine 240
prezzo 16,90


Lois Clary è ingegnere informatico alla General Dexterity, un’azienda di San Francisco specializzata in robotica con l’ambizione di cambiare il mondo. Lois programma tutto il giorno e di notte crolla addormentata: l’unico rapporto umano che riesce a intrattenere è con i fratelli Mazg, proprietari della bottega all’angolo di casa sua e dispensatori della migliore zuppa piccante e del miglior pane del mondo. Ma un brutto giorno accade il disastro: per problemi di visto i fratelli devono chiudere in fretta e furia l’attività e lasciare gli States. Non prima, però, di aver eseguito un’ultima consegna a domicilio per Lois: contiene il loro tesoro, la pasta madre con cui fanno il pane. Sta a Lois mantenerla viva, così le spiegano, nutrirla, farle ascoltare buona musica e imparare a farci il pane.
Lois non è una fornaia, ma troverà una preziosa alleata nell’esigente colonia di microrganismi con cui da adesso condivide l’appartamento: ben presto, non solo riuscirà a fare il pane per sé, ma anche per tutta la mensa-ristorante della General Dexterity. E quando la chef del ristorante la convince ad andare a vendere il pane al rinomatissimo mercato del Ferry Building, un nuovo mondo si spalanca davanti agli occhi di Lois, spingendola a considerare l’idea di unire la sua nuova passione alle competenze nel programmare robot. Si prospetta un affare milionario, che fa gola a molti nell’ambito dell’industria alimentare, le cui ambizioni, però, non è affatto detto che coincidano con l’aspirazione di Lois a trovare un lavoro che la renda felice.
Percorso dalla stessa fantasia intelligente e divertente che ha reso «Il segreto della libreria sempre aperta» un romanzo particolare e particolarmente amato dai lettori, «Il magico pane dei fratelli Mazg» segna il grande ritorno di un giovane scrittore di grande talento.

Tra mistero e magia, tecnologia e infornate di pane prenderà vita la storia raccontata da Robin Sloan. Un racconto che sa tanto di casa, ricco dei profumi tipici di una panetteria alternato al potere della tecnologia e quanto essa sia diventata fondamentale per noi, a volte, tanto importante da renderci impotenti difronte ad essa.


La nostra protagonista, Lois Clary, questa sensazione la conosce molto bene, ingegnere informatico al servizio di una grande azienda informatica da sempre incentrata sull'intelligenza artificiale, ancora non sa quanto la sua vita cambierà da lì a pochi mesi.

La causa della sua svolta? I fratelli Mazg. Due personalità differenti ma entrambi caratterizzati dall'amore per la buona cucina, di cui la nostra protagonista diventerà a breve dipendente. I profumi della loro zuppa e  la fragranza del loro pane riempiranno di colore le pagine del racconto anteponendosi  alla serietà dell'ambiente di lavoro di Lois.
Come sappiamo però, le scene idilliache hanno vita breve nei romanzi, infatti, i nostri buffi fratelli dovranno abbandonare la città, prima di farlo però, lasciano in eredità alla loro ''Cliente numero uno'' la ricetta e lo started pack per poter fare il pane in casa. Da qui ha inizio la vera storia, fatta di scambi di lettere tra Lois e uno dei fratelli( non vi svelerò chi :P ) ma soprattutto la sua scalata verso il successo. Sarà davvero così semplice? Tra presente e futuro scoprirete man mano le vicende della vita della protagonista e toccherete con mano quanto a volte sia davvero difficile conciliare passione e lavoro senza intercorrere in passi falsi e persone altrettanto sleali.
Fatemelo dire, ho adorato i fratelli Mazg.
Sono stati la punta di spensieratezza in tutto il romanzo, ho amato la loro storia e il loro modo stravagante di vivere la vita. Come vi dicevo all'inizio della recensione, è stata una lettura davvero molto particolare. Lo stile dell'autore è lineare e scorrevole e il pov di Lois facilita il lettore nell'entrare completamente in sintonia con lei e la sua visione del mondo.

Il magico pane dei fratelli Mazg è una storia in cui l' irrazionalità si prende gioco della realtà ed offre al lettore una visione di vita alquanto bizzarra e divertente ma, dietro ai profumi del pane, cela la preoccupazione verso una tecnologia che spaventa, complice la velocità con cui il progresso si sviluppa.






4 commenti:

  1. Risposte
    1. Sicuramente una lettura diversa dal solito 😘

      Elimina
  2. Veramente particolare questo libro.
    Mi sa che per Natale ci farò un pensierino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Particolare è l'aggettivo che sicuramente lo descrive al meglio.
      Fammi sapere come lo troverai 😘

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...