Ultime recensioni

lunedì 1 maggio 2017

Recensione La rosa del califfo di Reneè Ahdieh

Buongiorno cari lettori,
come state ?Spero bene e nel caso così non fosse,vi sollevo io il morale!
Reneè Ahdieh è tornata!!E' tornata per prendere il nostro cuore e ridurlo in poltiglia.
Ricordate il romanzo ''La moglie del califfo'' e la scia di occhi a cuoricino che aveva lasciato? (qui trovate la recensione) E' finalmente giunto il capitolo finale nelle nostre librerie e io mi sono fiondata completamente tra le sue pagine!

Serie The Wrath and the Dawn 
(The Wrath and the Dawn, #0.25) The Moth and the Flame (inedito in Italia)
(The Wrath and the Dawn, #0.5) The Crown and the Arrow (inedito in Italia)
(The Wrath and the Dawn #1) La moglie del Califfo
(The Wrath and the Dawn, #1.5) The Mirror and the Maze (inedito in Italia)
(The Wrath and the Dawn, #2) La rosa del Califfo

La recensione è priva di spoiler ma continuare a leggere senza aver letto il primo volume è sconsigliato per la presenza di spoiler riguardanti il primo.

 Newton Compton
Pagine: 432
Prezzo: 2,99 € (formato ebook)
Data di uscita: 27 aprile


 Shahrzad è stata la moglie del califfo di Khorasan. era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei…








Avete presente la sensazione di calore e intimità quando vi raggomitolate tre le coperte magari con una bella tazza di tè ? Ecco,tornare nel mondo di Khalid e Shazi è come abbandonarsi alla gioia pura,come sentirsi di nuovo a casa.
Caspita se mi erano mancati!!
<<Adesso è facile. Sapere cosa si desidera in un certo momento è semplice. Perciò c’è un intero harem davanti alla tua porta mentre la madre di tuo figlio non ti vuole». Detto questo, Khalid si avviò al palazzo. «Qual era la risposta giusta, sayyidi? Cos’avrei dovuto dire?», gridò Jalal guardando il cielo, esasperato.«Sempre».
La rosa del califfo riparte dal punto esatto in cui ci aveva lasciati nel primo capitolo : Shazi che scappa da Rei credendo di salvare il suo amato e Khaid in prede alla distruzione del suo regno dovuta alla maledizione che incombe su di lui.

Non vi dirò nulla sulla trama per non rovinarvi la lettura.Ma farò di tutto per trasmettervi  ciò che il romanzo mi ha lasciato.
Ad ogni capitolo avevo gli occhi a cuore :ritornare in quelle terre,riscoprirne gli odori e i colori ,rivivere quei personaggi che tanto avevo amato nel primo capitolo non ha davvero un prezzo!
Questa volta il romanzo ha una componente romance non molto accentuata,il rapporto tra Khalid e Shazi è molto più maturo ma tranquilli,non mancheranno i loro dialoghi che tanto avevamo amato e le poche scene romantiche saranno molto più intense e intime.Questo secondo capitolo,infatti,è ricco di phatos, colpi di scena e magia!
Shazi,Il mio colore preferito è il blu. Il profumo di fiori di lillà dei tuoi capelli mi dà il tormento. Non sopporto i fichi e, per finire, non dimenticherò mai, per il resto della mia vita, i momenti condivisi ieri sera… Perché niente, né il sole, né la pioggia e neppure la stella più luminosa del cielo più buio, può avere l’ardire di paragonarsi alla tua meraviglia.
Khalid

Tutti i personaggi incontrati nel primo capitolo torneranno più carichi di prima,alcuni vi sorprenderanno altri vi lasceranno a bocca aperta per alcune rivelazioni.

Molto,molto bello è stato i rapporto di Shazi con sua sorella Irsa,il loro crescere insieme e l'evoluzione di entrambe.La risolutezza della prima che combaciava con la dolcezza della seconda.Ad Irsa si legherà un'altro personaggio fondamentale di questa storia, e c'è un capitolo in particolare che mi ha riempito il cuore di gioia,quindi credetemi quando vi dico che  La rosa del califfo vi riserverà tantissime sorprese.

Come ben sapete,ho sempre tifato per Khalid e anche qui ha riconfermato l'essere uno dei personaggi maschili che più ho amato in tutti questi anni di lettura.La sua tenacia,la sua forza,il suo modo di parlare con lo sguardo e il suo amore incondizionato per la nostra califfa. Anche questa volta Tariq gli darà del filo da torcere,ma mentre ne ''La moglie del califfo'' l'avevo praticamente snobbato ,in questo capitolo mi ha fatto una tenerezza immane, avrei voluto istituire il gruppo #diamounagioiaaTariq .Solo leggendolo capirete e vi unirete al gruppo!
Con quelle parole il califfo del Khorasan era riuscito a descrivere ciò che Tariq provava per l’unica ragazza che avesse mai amato. Ciò che provava ma che non era mai riuscito a esprimere con tale precisa eloquenza. Non erano le parole di un pazzo. Per la prima volta, Tariq comprese cosa vedeva Shahrzad quando guardava Khalid Ibn al-Rashid. Un ragazzo che amava una ragazza con tutto se stesso, più di qualsiasi altra cosa al mondo.
Ho amato anche la piega femminista che ha preso il romanzo,ha ancor di più aumentato il valore di questa duologia con un bellissimo messaggio finale.
Il finale ha interrotto il mio battito cardiaco, per poi far battere il mio cuore con una tale intensità che solo Reneè Ahdieh con la sua scrittura è capace di regalare. 
Unico difetto?Avrei tanto voluto leggere più scene di una delle mie coppie preferite di sempre,soprattutto sul finale.Ma mi sento di dare comunque il massimo del punteggio perché i messaggi che l'autrice ha voluto trasmettere sono ben altri e non una semplice storia d'amore,per questo è stato tutto meraviglioso.

 La rosa del califfo si è rivelato un perfetto epilogo alla storia di Shazi e Khalid.Una storia ricca di azione,amore,magia e tanti tanti sentimenti,descrizioni meravigliose e personaggi indimenticabili.Sicuramente sarà uno dei libri più belli dell'anno!
Ora corro a rileggere il primo!Non sono ancora pronta a lasciarli andare...
Non conoscete ancora questa meravigliosa storia ?Che aspettate allora?!
Correte in libreria ♥
In quell’attimo, l’unica cosa che contava era ciò che avevano davanti. Il qui e ora. «Ti amo», sussurrò Shahrzad. «Sei tutto ciò che sono». «E tu sei tutto ciò che sarò». Perché in quell’attimo, loro due esistevano al di là del tempo. In quell’attimo non sapevano più dove finisse uno e dove cominciasse l’altra.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...