Ultime recensioni

martedì 7 marzo 2017

Recensione ''Tutte le volte che ho scritto ti amo'' di Jenny Han

Bentornati sul blog cari lettori!
Oggi vi parlo di un romanzo uscito qualche anno fa e potrei dire anche uno dei più fotografati su IG insieme a Fangirl della Rowell.

''Tutte le volte che ho scritto ti amo'' di Jenny Han si presenta come un romanzo fresco,divertente e dalla trama molto sopra le righe,adatta ad un pubblico molto giovane ma non solo, è un passatempo poco impegnativo per chi come me ha abbandonato l'adolescenza da anni ma non smetterà mai di rifugiarsi in questi romanzi.

Vi anticipo che nonostante queste belle premesse,questo primo capitolo della trilogia ha un po' deluso le mie aspettative.Perchè?
Continuate a leggere per scoprirlo!


Editore: Piemme
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 372


Lara Jean non ha mai apertamente dichiarato di essere cotta di qualcuno. 

Quello che fa è scrivere a ciascuno dei ragazzi di cui si è innamorata una lettera, che poi imbusta e custodisce gelosamente in una vecchia cappelliera. Un giorno, però scopre che tutte le lettere sono state spedite... e all’improvviso la sua vita diventa molto complicata, ma anche molto, molto più interessante.














Lara Jean è la secondogenita di tre sorelle e insieme al loro papà formano un quartetto, indissolubile.O meglio lo erano,perchè quando Margot parte in Scozia per il college ,tocca alla nostra Lara prendere le redini della famiglia e questa responsabilità le sembrerà troppo grande di lei.La narrazione si complica quando tutte le sue cinque lettere d'amore vengono spedite e da tipica ragazza solitaria e molto particolare,diventa il pensiero fisso di non poche persone.
“Io adoro conservare le cose. Non cose importanti, come i documenti, i risparmi o la biodiversità. Sciocchezze e oggetti inutili. Nastri per capelli. Lettere d’amore. Le tengo in una cappelliera verde acqua. Non sono lettere d’amore che mi hanno scritto, perché non ne ho. Sono lettere che ho scritto io. Ce n’è una per ogni ragazzo che ho amato: cinque in tutto.”

Da qui la narrazione si complica sempre di più: triangoli amorosi tra sorelle,triangoli amorosi che coinvolgono vecchie amicizie,segreti...la trama prosegue ,purtroppo per la sottoscritta,troppo lentamente.La narrazione prende una piega incalzante solo a metà romanzo.E come se non bastasse l'autrice ci lascia con un cliffhanger assurdo sul finale!Quindi se avete intenzione di leggerlo munitevi del secondo volume il prima possibile!
''E ho anche la certezza che le cose siano esattamente come dovrebbero essere, che non devo avere paura degli addii, perché gli addii non durano per sempre.''

I personaggi sono sicuramente il fulcro del romanzo,a meno di alcuni stereotipi,la nostra protagonista ha delle caratteristiche degne di nota che faranno impersonare chiunque in lei,man mano che la lettura prosegue vi ritroverete parte della famiglia e inizierete a tifare il vostro contendente preferito.Naturalmente,essendo l'aliena della situazione,mi sono ritrovata a non tifare per nessuno di loro :').
"Quando qualcuno è stato via a lungo, in un primo momento si salvano tutte le cose che vuoi dirgli. Si tenta di tenere traccia di tutto nella tua testa. Ma è come cercare di tenere in mano un pugno di sabbia: tutti i piccoli pezzi scivolano dalle mani, e poi ti ritrovi a stringere l'aria "

Per quanto riguarda i vari contendenti al cuore della nostra protagonista,mi aspettavo più impegno da parte dell'autrice.Per quando poi la situazione migliori (e anche qui mi sarebbe piaciuto leggere e capire con più profondità i pensieri dei personaggi e il come siano arrivati a provare determinati sentimenti) credo che nessuno si meriterebbe di essere la seconda scelta di nessuno o peggio un rimpiazzo per dimostrare a tutti che si è in grado di voltar pagina.Ecco spiegato il mio non patteggiamento per alcuno dei protagonisti maschili.Spero di capirne molto di più con il secondo capitolo!

Tutto sommato,è stata una lettura che mi ha tenuto compagnia senza troppe pretese.La consiglio a chiunque voglia imbattersi in problemi d'amore alla ''Beautiful'' con tanto di personaggi strambi, triangoli amorosi e una cultura coreana tutta da scoprire!






Alla prossima recensione,
Sara

Ps:voi per chi avete tifato?

2 commenti:

  1. Oh mi dispiace che non ti sia piaciuto, io invece ho adorato questo libro. Certo sul finale sono daccordissimo con te infatti per fortuna ho letto il secondo appena è uscito ma credo che sia una storia molto bella e dolce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì infatti concordo con te Susy,solo che mi aspettavo di più! Un abbraccio ♡

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...