Ultime recensioni

giovedì 29 dicembre 2016

Recensione ''Flower'' di Elizabeth Craft e Shea Olsen

Bentornati sul blog cari lettori!
Come state?Pronti per la prossima abbuffata in vista del capodanno?
Per alleggerire il tutto ho per voi la recensione di uno dei libri più attesi del gennaio 2017.
Sto parlando di Flower  di Elizabeth Craft e Shea Olsen,un romanzo che senza troppe pretese vi terrà compagnia,adatto ad una fascia d'età molto giovane.
In uscita il 2 gennaio
Ma veniamo ai dettagli:


Editore: Newton Compton
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 384
Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa a posto: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi. È molto concentrata e non ammette distrazioni, non esce di sera e non accetta inviti dai ragazzi. È ossessionata dal pensiero della madre e della sorella che pensa abbiano sprecato le loro vite alla continua rincorsa dell’amore e del sesso. Charlotte ha promesso a se stessa che non farà la loro fine, non perderà di vista i propri obiettivi per colpa dei ragazzi, per questo studia con estrema dedizione con l’obiettivo di essere ammessa a Stanford. Fino a che, un giorno, nel negozio entra un cliente strano, ombroso ma gentile, un tipo affascinante ed esigente e, all’apparenza, molto ricco. Charlotte fa quell’ultima vendita e all’ora di chiusura torna a casa sicura di non rivederlo mai più… Ma la mattina dopo le viene recapitato un mazzo di fiori bellissimi e costosissimi e scopre che il misterioso cliente si chiama Tate ed è la più famosa pop star del pianeta… e anche se tutto ciò che rappresenta quel ragazzo è distante anni luce dalla vita di Charlotte, la scintilla è scoccata e ora sarà difficile tornare indietro…




Questo romanzo aveva molte caratteristiche a suo favore come la bellissima copertina e una trama con un potenziale altissimo,se fosse stato approfondito al meglio poteva davvero rivelarsi un buon romanzo.Peccato che alla sottoscritta non abbia lasciato nulla.
Non fraintendetemi,l'ho letto molto velocemente e a meno di piccole dimenticanze nella trama la storia procede tranquillamente ma da una collaborazione di due scrittrici, mi  sarei aspettata molto di più!Forse la scrittura a quattro mani è stata un arma a doppio taglio perchè si è rivelata inconcludente, portando la trama sulla scia della banalità e della superficialità più assoluta.
" Rose purpuree. E' l’unica rosa che non cerca di essere qualcosa che non è. È bellissima e sincera, ma le persone non la scelgono mai."

L'intero romanzo si sviluppa con il pov di Charlotte, la nostra protagonista,diciottenne che per paura di ricadere negli sbagli di tutte le donne della sua famiglia:sole con un figlio a carico in età giovanissima, non vive la quotidianità come vorrebbe.In compenso però ha già progettato la sua vita per potersi garantire un futuro:andrà alla Stanford e diventerà dottoressa.Tutto cambia quando nella sua vita irrompe Tate che tra gli odiosi ''tira e molla'' farà riscoprire a Charlotte tutto quello che si è persa negli anni.La trama è molto dettagliata quindi non vi svelerò nient'altro per non rovinarvi la sorpresa del primo incontro e di tutta la magia che avrebbe dovuto scaturire in me ,ma che per l'ennesima volta si è rivelata vana,a causa dell'assenza di chimica tra i due.
''Ormai il mio futuro è programmato,io ho un progetto.E non prevede Tate o le centinaia di farfalle che svolazzano nel mio stomaco''
Entrambi i protagonisti sono bipolari e pur avendo la maggior età si comportano come due ragazzini appena adolescenti.Trattandosi di una YA sarebbe stato tutto molto più coerente ma qui siamo difronte ad un NA ed è davvero inaccettabile un simile comportamento.
Il penultimo capitolo aveva sollevato le sorti del romanzo,mettendo in evidenza la crescita  della nostra protagonista ma purtroppo si è frantumato anche l'ultimo barlume di speranza con un finale scontato e affrettato.
''Non sono più la ragazza di un tempo.Penso di nuovo.Non lo sono più.Sono più forte senza di lui.Sono più forte perchè mi ha spezzato il cuore.E non gli permetterò di farlo ancora.''

Concludendo,credo sia un romanzo adatto alle giovanissime che sicuramente si ritroveranno nella protagonista per alcuni aspetti,vi farà sognare di essere corteggiate dalla pop star più famosa d'America,un vero Mr. Gray in versione YA(con tanto di contratto!) e vi terrà compagnia in queste giornate oziose.
E poi non siete curiose di scoprire perchè il libro s'intitola proprio ''Flower''? 

Se invece amate le storie d'amore più realiste,in cui la parola ''Amore'' è sentita e descritta dai personaggi in modo da entrarvi nella pelle,questo romanzo non fa per voi.








2 commenti:

  1. Uff, a volte mi chiedo che fine ha fatto il vero amore. Non so tu, ma io già leggendo alcune trame dei libri avrei voglia di strapparmi via tutti i capelli! Negli ultimi anni le trame si somigliano tutte o quasi. Leggendo la tua recensione, ho avuto la sensazione di una cosa vista e rivista. Per ora non credo di leggerlo.. poi chissà! ;) P.s: adoro le recensioni sincere, e la tua lo è!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela ♡ credimi è stato davvero difficile scriverla perché ho atteso questo romanzo con ansia e mi aspettavo molto di più!Condivido con te purtroppo in giro ci sono un sacco di trame ormai troppo scontate.Un abbraccio

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...