Ultime recensioni

sabato 30 aprile 2016

RECENSIONE: "L'amore arriva sempre al momento sbagliato " di Brittany C.Cherry

Newton compton editori
Pagine 256
Euro 9.90

TRAMA:
Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l'idea di trascorrere l'ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa inciampa, però, in un paio di bellissimi occhi verdi e il magnetismo di quello sguardo non è facile da cancellare. Daniel Daniels è un uomo distrutto. Ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. Pensa a tutto meno che a trovare l'amore, ma l'incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si "scontrano" a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose...


 Tre parole:AMO QUESTO LIBRO.
Se avete appena letto la trama ,vi starete chiedendo :"Cos' ha di speciale questo romanzo rispetto ad altri ?".
Per questo ci sono io,"Loving mr.Daniels" titolo ufficiale del romanzo,è un mix di emozioni,siete davanti ad un libro che vi farà: piangere ,ridere,emozionare,sperare e sognare.
Partiamo dal principio.
Già dalle prime pagine del libro la scrittrice,sbatte in faccia al lettore la storia nel pieno delle vicende,senza giri di parole, la protagonista Ashlyn ,diciannove anni,ha appena perso la sorella a causa di una terribile malattia e si ritrova a dover convivere con il rimpianto di non essere lei quella deceduta ,a cambiare città perchè la madre non la vuole in casa (la realtà poi sarà altra,ma non voglio spoilervi il libro ) e trasferirsi nella città del suo padre biologico con cui non ha nessun rapporto se non le chiamate al suo compleanno.L'unica cosa che le dà la forza di continuare a vivere sono le lettere che le lascia sua sorella Gabby ma che potrà aprire man mano spunterà una serie di obiettivi che la sorella le ha affidato.

"...Mi spiace così tanto di non poter essere lì ad abbracciarti quando soffrirai per amore,e di non poter essere la tua damigella d'onore il giorno delle tue splendide nozze.
Ma ho bisogno che tu faccia qualcosa per me Ash.
Ho bisogno che tu smetta di sentirti in colpa.
Subito!Falla finita,ci siamo capite ?
Ho bisogno che tu vada avanti."

Il giorno della triste partenza Ashlyn ormai sul treno diretta nel Wisconsin intravede un ragazzo nel suo stesso vagone e i due pur non sapendo nulla su ciò che il destino gli avrebbe proposto sanno di appartenersi.

"Quegli occhi erano così azzurri,e curiosi...Per un secondo
,mi erano sembrati un passaggio segreto per un altro mondo,
un mondo bellissimo,mozzafiato,splendente...e azzurro come
l'oceano.Sospirai.Sì,quegli occhi erano proprio un passaggio 
per un mondo migliore"

Cosa li farà avvicinare?La loro passione comune per Shakespeare.
Lei adora leggere e adora che qualcun'altro lo faccia per e con lei (come contraddirla) e difronte a lei si ritrova un "ragazzuomo"come lei lo definisce,ventidue anni, che suona in una band i Romeo's Quest e suoneranno la sera stessa, lei naturalmente è invitata.
L'incontro tra i due quella sera  è stato il momento in cui mi sono perdutamente innamorata di Daniel ,il modo in cui si prende cura di lei ,dopo una sua debolezza è adorabile ,e per chi ha letto il libro non può non aver apprezzato la scena del taglio della manica della sua  maglietta per porgerlo ad Ashlyn ormai in lascrime.

"Come se tutto quello che avessi mai amato stesse andando a fuoco,e tu non riuscissi ad allontanartene finchè non lo avessi visto ridotto in cenere.E allora ho provato il desiderio fortissimo di abbracciarti."

Le cose si complicano però quando nel suo primo giorno del suo ultimo anno di liceo si ritrova a dover affrontare una brutta verità:il suo Daniel è il suo professore di inglese e anche qui l'incontro non è affatto banale e la Cherry colpisce ancora...non voglio svelarvi altro perchè credo sia un romanzo da leggere tutto d'un fiato e che lasci senza fiato.

Ho adorato ogni singola frase,dialogo e persino le frasi delle canzoni dei Romeo's Quest a inizio di ogni capitolo.I protagonisti principali sono Ashlyn e Daniel e non si puo' far altro che amare le loro vite e sentirsi partecipe di quella fetta di mondo tutta loro,fatta da mille preoccupazioni e scheletri nell'armadio ma la scrittrice è stata abilissima nel creare una storia fatta da altri personaggi che si legano ai due con un filo sottilissimo ma indissolubile tanto che ci si affeziona ad ognuno di loro e sono proprio loro a rendere la storia ancora più emozionante.I personaggi e le vicende sono così reali ,non c'è mai stato un  momento in cui la narrazione diventa lenta anzi è piena di colpi di scena e affronta ogni tipo di argomento soffermandosi molto sui sentimenti di ognuno di loro.
E' impossibile non affezionarsi a Ryan,ho pianto quando...(chi l'ha letto saprà).La sua omosessualità raccontata con una dolcezza incredibile e l'amore incondizionato verso la sorella Hailey,meriterebbero un'altra recensione a parte,la sua storia rapisce il cuore,lo frantuma e lo ricompone nello stesso istante.Da brividi.

"Essere un adolescente è una maledizione,ma è anche un 
grande dono:è l'età in cui le favole cessano di esistere e smetti di credere a Babbo Natale,
ma una parte del tuo cuore continua a sperarci ancora"

Quel rapporto tra sorella e fratello e tra Ashlyn e la sua gemella che la scrittrice sa bene come trattare e far emozionare ma anche ridere a crepapelle,ho adorato ogni singola lettera all'interno del romanzo.


Il finale?Non avrei potuto immaginare uno migliore, assolutamente imprevisto ed esattamente come adoro.Verso la fine una lacrima ha solcato il mio viso e non saprei dirvi se per l'emozione di alcune parole o perché il romanzo era giunto al termine e io avrei voluto non finisse mai.

Voto:5/5


|VOI L'AVETE LETTO?SIETE D'ACCORDO CON ME?|


Sara


venerdì 22 aprile 2016

RECENSIONE Giglio Bianco di Simona Bagnato


Disponibile su WATTPAD

TRAMA
Lavinia, sensibile e dolce pianista di talento, appassionata di letteratura, inizia il college con l’amica del cuore Linda. Con un’infanzia difficile e sofferta alle spalle e un’ombra del suo passato che continua a tormentarla, spera di scrivere un nuovo capitolo della sua esistenza e magari incontrare l’Amore. L’unico capace di accendere in lei emozioni mai provate prima, è Luke: ragazzo riservato, dal temperamento instabile che con i suoi splendidi occhi verdi le fa perdere la testa. Luke prova in tutti i modi a starle lontano, per non imbattersi in inutili complicazioni sentimentali; ma nonostante i vani sforzi se ne innamora perdutamente. Resisterà il loro amore appena sbocciato alle insidie e i pericoli che incontreranno? La rabbia e l’insicurezza che tormentano l’anima straziata di Luke, riusciranno a placarsi, grazie alla fiducia incondizionata di Lavinia? Una storia tormentata ricca di desiderio. Un legame che li rende incompleti l’uno senza l’altra.

Devo esservi sincera a primo impatto questo romanzo mi è sembrato uno dei tanti,
uno di quelli che li leggi e dentro di te non ti rimane più nulla se non l'amarezza di non aver scelto romanzo peggiore:
la protagonista alla quale capitano mille e mille disgrazie,
lui il classico bello e dannato e
 la migliore amica esuberante
 poi però ho dovuto ricredermi non appena ho terminato il primo capitolo.
Perché ? Perché è vero che vi sono molti luoghi comuni ma la Bagnato ha una scrittura così ben strutturata e incalzante che ho impiegato due giorni per terminarlo (due perché avevo un esame da preparare altrimenti in un'unica giornata l'avrei terminato).

Il romanzo è denso di argomenti in quanto Lavinia (la protagonista) è reduce di una vita non vissuta a causa delle numerose problematiche che la affliggono e che le si ripresentano alla sua porta in ogni momento,del grande segreto che cela il ragazzo appena conosciuto,dell'omertà dei suoi nonni con cui è stata costretta a vivere fino alla loro morte e dulcis in fundo un padre che lei non sa di aver avuto sempre al suo fianco.

Il romanzo ruota attorno alla storia d'amore tra i due personaggi ma 
a mio parere la perla di tutto è la famiglia e 
l'affetto che il padre di Lav prova incondizionatamente per la propria figlia
 (non voglio spoilerare troppo quindi mi fermo qui con i dettagli ) 
ho adorato ogni singola frase,ogni singolo ricordo ,ogni giustificazione delle azioni compiute dal padre.L'ho trovato così accogliente e mai fuori luogo e questo 
sicuramente grazie all'amore che l'autrice trasmette
 immedesimandosi in lui 
essendo madre di due meravigliose creature.
Mentre lo si legge è facile immaginarsi ogni singola scena e il fatto che il racconto venga descritto da entrami i punti di vista dei personaggi principali l'ho trovato molto entusiasmante.

Ogni capitolo regala un colpo di scena in più e non nego che nel penultimo avrei voluto entrare nel libro e strangolare Luke ma...(lascio a voi scoprire cosa succede).

L'unica pecca a mio parere sono alcune descrizioni un po' spinte che delle volte potevano essere anche evitate,sarebbe stato bello comunque.

Continuerò a leggere la trilogia in attesa di scoprire il futuro in serbo ai due amanti.


Voto complessivo: 3,5/5


Voi l'avete letto ?Vi è piaciuto ?Fatemi sapere nei commenti alla prossima lettori :)





sabato 16 aprile 2016

RECENSIONE :Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere di John Gray





Cari lettori, oggi vi propongo una lettura un po' particolare rispetto alle solite in circolazione: Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere di John Gray
Partiamo dal principio,è un libro in cui l'autore ,psicologo,terapeuta e consulente matrimoniale ,chiarisce una volta per tutte la posizione, il modo di agire ,di pensare e di cercare soluzioni da parte di ambo i sessi in determinate situazioni ,credetemi affronta davvero ogni tipo di discussione,comportamento o situazione tipica tra due amanti, siano essi marito e moglie o semplicemente una coppia innamorata.
Il libro è strutturato parallelamente ossia l'autore si sofferma in ogni capitolo su un argomento e lo analizza prima dal punto di vista della donna (che appartengono al pianeta Venere ) poi successivamente dell'uomo (gli abitanti di Marte).


  “..il vero amore non implica la perfezione, anzi fiorisce sulle imperfezioni.. il dialogo è                              il collante fondamentale di qualsiasi rapporto affettivo..”


Ogni singola pagina di questo libro è una perla di saggezza al fine di comprendere meglio i pensieri del sesso opposto,molte volte si discute per incomprensioni, in realtà l'autore sottolinea come, non siano i comportamenti evidentemente differenti ,ma il significato che uomo e donna danno in diverse occasioni.
Avete presente quando noi donne chiediamo conforto al nostro uomo ?Magari parlando di un nostro problema o semplicemente della nostra giornata ?Bene,nella nostra piccola e non complicata (si fa per dire :) )mente ,noi vogliamo solo che il nostro fidanzato/marito/amico ci ascolti e BASTA;nella mente dell'uomo invece si innesca un algoritmo per trovare a tutti i costi una soluzione che noi però non vogliamo e soprattutto non cerchiamo.
Questo è solo  una delle tantissime tematiche affrontate nel libro,non vi nego che in alcuni capitoli mentre li leggevo credevo di essere un uomo in un corpo di una donna  ,perché in alcuni atteggiamenti tipo quello di star sola -"nella mia caverna"citando l'autore- nei momenti difficili cercando di trovare una soluzione io stessa ai miei problemi senza l'aiuto di nessun altro  mi sentivo molto "marziana" opponendomi all'idea di Gray che descrive  la donna mentre  si rivolge al suo gruppo di persone fidate  prima di prendere una decisione.

“La ignoravo non perché non la amassi o non mi curassi di lei, ma perché non mi rimaneva niente da dare. Ingenuamente, pensavo che lavorare sodo allo scopo di garantire una vita migliore (più denaro) a lei e alla nostra famiglia fosse sufficiente. Una volta preso atto dei suoi sentimenti, elaborai un piano per risolvere il problema. Invece di vedere otto pazienti al giorno, cominciai a vederne sette e finsi che mia moglie fosse l’ottavo e il più importante. La sera tornavo a casa un’ora prima e le prestavo tutta l’attenzione che avrei riservato a un vero paziente. Mi adoperavo facendo piccole cose per lei. Il successo fu immediato. Mia moglie era più felice, e io anche. A mano a mano che la sua reazione ai miei sforzi mi faceva sentire più amato, diminuì la mia ossessione per il lavoro. Adottai ritmi meno frenetici e con mia sorpresa non solo la nostra relazione ma anche il mio lavoro ne ricevette grandi benefici.” 

La lettura è molto scorrevole e l'autore ti fa entrare nel vivo delle situazioni comuni di ogni coppia di persone (uomo-donna) evidenziandone i limiti ma anche i pregi da cogliere l'un l'altra.
Consigliatissimo ,inizierete a guardare il vostro partner con occhi diversi e soprattutto a rispettare i propri spazi e le proprie priorità.
Voto finale :
4/5

sabato 2 aprile 2016

#curiosando 10 curiosità su di me


  1. Amo leggere, ma la mia seconda passione è la matematica,fin da piccola amavo i numeri e le loro applicazioni,la sua bellezza è nella sua semplicità ognuno la  applica in maniera  diversa ma il risultato sarà sempre univoco.
  2. Tra mare e montagna preferisco le città d'arte.Il profumo dei musei non ha prezzo, ogni volta che visito posti diversi porto un pezzo di quella cultura nel cuore e poi non dimentichiamoci che l'Italia è un paese bellissimo da questo punto di vista non c'è bisogno di andare a Parigi per immergersi nell'arte.
  3. Sono una persona molto razionale, purtroppo non riesco a fare nessuna scelta esclusivamente con il cuore ma quando mi affeziono a qualcuno riesco a dare il 100% dell'amore possibile.
  4. Sono Toro ascendente Sagittario.
  5. Per il punto 3 quando qualcuno mi delude è difficile farmi cambiare idea e rimettere insieme i pezzi del puzzle.
  6. Potrei mangiare per tutta la vita solo pizza 
  7. Per il punto 1 frequento la facoltà di "Ingegneria civile e ambientale".
  8. Non riesco a scegliere un libro preferito tra tutti quelli che ho letto,perchè cerco di trarre sempre il positivo da ogni pezzo di storia che ho tra le mani.
  9. Colore preferito :rosso.
  10. Nella gestione del blog e della pagina instagram (@__bmake) c'è anche mia sorella le foto più belle ,infatti,le ha scattate lei io sono una frana :P
Se sei arrivato alla decima ti ringrazio :)
Fatemi sapere se abbiamo passioni comuni e soprattutto quali sono le vostre curiosità :)
Alla prossima un bacione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...