Ultime recensioni

lunedì 2 luglio 2018

|Recensione| Paradiso cercasi di Megan Maxwell

Buongiono cari lettori,
oggi parliamo Paradiso cercasi  di Megan Maxwell che ritorna in libreria più carica che mai!


Genere:Romanzo rosa



La vitale, esuberante Ana fa la fotografa in uno studio di moda a Madrid. E, un giorno, per caso, la sua macchina fotografica inquadra il volto di Rodrigo. Il feeling tra i due è immediato; la scintilla scocca all’istante, ma a smorzarla ci pensa subito lo stesso Rodrigo, che in quel momento frequenta una bellissima top model (ma sarà un grande amore? Chissà...) E a spegnerla del tutto arriva la scoperta che Ana è incinta. Una notte di passione con uno sconosciuto sta per cambiare la sua vita per sempre. Tenere il bambino significherebbe forse rinunciare a Rodrigo, l'uomo che potrebbe essere la sua anima gemella. Oppure no? Che fare? Ci dovrà pur essere una soluzione La porta verso la felicità dovrebbe essere aperta a tutti. Però, prima, bisogna trovarla. Insomma: Paradiso cercasi... 





Prima di leggere questo romanzo, devo avvertirvi: questo non è il solito romanzo erotico a cui l'autrice ci ha da sempre abituate.''Paradiso cercasi'' è una storia d'amore dai toni caldi e lenti ma privi se non per la scena iniziale, di passione.E' una storia d'amore tormentata, dove ragione e sentimento andranno a scontrarsi fino a raggiungere il perfetto equilibrio.
"Il forte legame tra Ana e Rodrigo andò avanti. Di fatto, divennero inseparabili. Era come se improvvisamente avessero entrambi trovato il proprio migliore amico. Ma, mentre Rodrigo si godeva dell'amicizia, Ana soffriva in silenzio."

sabato 30 giugno 2018

|Recensione| Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti

Buon pomeriggio cari lettori,
oggi vi parlo del nuovissimo romanzo di Chiara Parenti che con ''La voce nascosta delle pietre'' lo scorso anno aveva emozionato tutti, ci sarà riuscita anche questa volta?
Venite a scoprirlo!

Genere: Narrativa


Garzanti
Prezzo 16,90
Pagine 345
"Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre". Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di ripartire per Parigi, subito dopo l'unico litigio della loro vita. Quel litigio di cui Sole si pentirà per sempre, perché non rivedrà mai più Stella, la persona più importante per lei. Sole non smette di guardare quel foglio perché, anche se ha solo venticinque anni, non c'è nulla di più difficile per lei che superare le proprie paure. Sa che, se le tiene strette a sé, non c'è nulla da rischiare: il lavoro sicuro per cui ha rinunciato al sogno di fare l'università; il primo bacio mai dato perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Ma ora Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una paura alla volta: dal lanciarsi con il paracadute al salire sulle montagne russe; dall'attraversare un bosco sotto il cielo stellato al fare un viaggio da sola a Parigi. Giorno dopo giorno, scopre il piacere dell'imprevisto e dell'adrenalina che le fa battere il cuore. A sostenerla c'è Samanta, un'adolescente in lotta con il mondo che ha paura persino della sua immagine riflessa. Rivedendosi in lei, Sole prova a smuovere la sua insicurezza e a insegnarle ciò che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, singolo, magnifico istante senza di essa. Ma c'è un unico istante che Sole non è ancora pronta a vivere. L'istante in cui deve confessare la verità al ragazzo di cui è da sempre innamorata. Una prova più difficile di tutte le altre. Perché anche l'amore può vestirsi d'abitudine e confondere. E per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco. Perché persino i sogni possono cambiare quando sono solo una favola.


Avere paura. 
Chi non l'ha mai avuta?
Paura di non essere abbastanza, paura di non farcela, paura di deludere, semplicemente paura di vivere la vita appieno. 
Sole, la protagonista, questa continua sensazione di oppressione  la conosce benissimo, è con lei da quando ne ha memoria, complici dei genitori troppo protettivi. Nella vita di Sole però c'è sempre stata anche Stella,  sua migliore amica da sempre e faro che illuminava la sua vita così buia. Solare, piena di vita e socievole. Un uragano in confronto alla calma piatta che caratterizza Sole. Cosa succede quando il faro si spegne?  Come ci si sente  nel perdere una delle persone più importanti della propria vita?  Si reagisce,  con difficoltà, ma si cerca di farlo ed è proprio quello che farà Sole. Ora che la sua stella più luminosa è andata via, cercherà lei di essere la sua personale fonte di luce. 
''A volte pensiamo di avere tutto il tempo del mondo, e invece è proprio il tempo tutto quello che ci manca, quando il mondo finisce.''

martedì 26 giugno 2018

|Recensione| Real love di Erin Watt

Buongiorno cari lettori,
la chiacchierata del giorno è dedicata al nuovissimo romanzo del duo Erin Watt,  Real love uscito qualche giorno fa in libreria.

Genere: YA


Sperling&Kupfer
Pagine 330
 
Oakley Ford, a soli diciannove anni, sta correndo il rischio di diventare una meteora. Questa giovanissima e ricchissima star della musica pop sta attraversando un periodo di crisi: l'ispirazione è un ricordo lontano, così come il suo ultimo album, mentre scandali e apparizioni sulle riviste scandalistiche sono all'ordine del giorno. Per il suo team di addetti stampa c'è una sola soluzione: Oakley deve ripulirsi l'immagine tramite il fidanzamento con una brava ragazza. Una alla mano, naturale e lontana dall'ambiente dello spettacolo losangelino. E che acconsenta a fidanzarsi con Oakley dopo aver sottoscritto un corposo contratto ed essersi intascata un cospiscuo assegno. Come avrete capito, siamo davanti ad una storia d'amore fittizia, manovrata dietro le quinte dall'entourage di Oakley. Vaughn Bennett è un'orfana di diciassette anni che, insieme alla sorella maggiore, si occupa dei fratelli minori. È una ragazza responsabile, accomodante e con la testa sulle spalle. Per una serie di coincidenze, viene scelta per essere la finta ragazza di Oakley. Da qui, lascio a voi il piacere di scoprire il resto della trama, dandovi solo l'indizio che la prima impressione tra la futura coppia non sarà delle migliori.



Questo romanzo è stata una completa scoperta.
Chi mi segue da un po' ormai sa che il duo Erin Watt non rientra tra i miei autori preferiti ma sapete anche che a qualsiasi autore tendo a dare una seconda possibilità.Questo è uno di quei casi e sono davvero grata a me stessa per averlo fatto.

giovedì 14 giugno 2018

|Review Party| L'infinito tra me e te di Mariana Zapata

Buongiorno lettori,
oggi il blog ospita il Review party di un romanzo che mi ha colpita dritta al cuore.
Parliamo de L'infinito tra me e te di Mariana Zapata.



Sinossi

L’assistente di un noto giocatore di football decide di licenziarsi, facendogli aprire gli occhi su quello che desidera veramente. 
Vanessa Mazur sa che sta facendo la cosa giusta. 
Non ha alcuna intenzione di sentirsi in colpa per aver mollato.
 Il lavoro di assistente tuttofare di Aidan Graves è sempre stato un impiego temporaneo. Lei ha altri piani per il futuro, ha delle ambizioni, e di certo non comprendono il ruolo di fatina personale di una star del football. 
E allora perché quando Aidan si presenta alla sua porta, pregandola di ripensarci, Vanessa esita? Per due anni, l’uomo che le televisioni chiamano “il muro di Winnipeg” è stato il suo incubo: neanche un buongiorno al mattino, o un sorriso il giorno del suo compleanno.
 Era talmente concentrato sullo sport che sembrava non accorgersi nemmeno di chi o cosa lo circondasse. Cos’è cambiato, allora? 
Quello che Aidan chiede, per Vanessa è semplicemente incomprensibile. 
Dopo il modo in cui è stata trattata, lei desidera solo dedicarsi alla sua vera passione, il design, e lasciarsi alle spalle l’indifferenza. La perseveranza di Aidan sarà in grado di farle cambiare idea? In questo genere di partite, segnare un punto richiede pazienza, gioco di squadra e una buona dose di determinazione.

Ve la farò molto breve anzi, brevissima. 
HO AMATO QUESTO ROMANZO

Ho amato Vanessa per la sua dolcezza, per le sue fragilità, per la sua forza di non abbattersi mai. L'ho amata perché è una protagonista che non ha paura di mostrare i suoi punti deboli ma che difficilmente riesce a chiedere aiuto. 

lunedì 11 giugno 2018

|Recensione| King di Meghan March

Buongiono cari lettori,
come iniziare al meglio la settimana se non con un romanzo che sta facendo discutere un po' tutti?
La trilogia Mount di Meghan March è sbarcata in Italia grazie alla SEM che ha deciso di tradurre tutta la trilogia per l'estate.Dopo aver letteralmente incendiato tutta l'America con i suoi personaggi, conquisterà anche i lettori italiani?

1- King – Un re senza regole, 24 maggio
2- Queen – La regina indomabile, 14 Giugno

3- Desire – L'impero del desiderio, 7 Luglio

Genere: Erotico

Keira Kilgore non sta passando davvero un bel periodo della sua vita: è rimasta vedova da pochi mesi, anche se in realtà il suo matrimonio era già finito e lei stava per separarsi, e quel che è peggio ha scoperto che il marito aveva quasi portato alla rovina la distilleria storica della sua famiglia che da quattro generazioni produce il Seven Sinners, whiskey particolarmente apprezzato, lasciandogliela piena di debiti. E se fossero solo le banche i suoi creditori forse potrebbe anche farcela, il problema vero le appare in tutta la sua mascolina drammaticità quando trova ad attenderla nel suo ufficio Lachlan Mount, il Re della malavita di New Orleans, un uomo che è una vera e propria leggenda fatta di incredibili storie di crudeltà e sopraffazione, sparizioni e sangue, un uomo che non bisogna assolutamente farsi nemico. Lachlan la informa che il marito gli doveva moltissimi soldi e che ora lui pretende il pagamento di quanto dovuto, e siccome sa che Keira tutti quei soldi non li ha le propone una soluzione: lei dovrà diventare di sua proprietà, il suo corpo dovrà essere a completa disposizione del boss, e non vuole solo un singolo rapporto sessuale, ma vuole che lei sia sua a tempo indefinito, vuole che lei sia consenziente, che gli si doni con entusiasmo, e che non si ribelli ai suoi voleri, pena punizioni per lei e ritorsioni sulle persone a lei care. Keira non ha scelta, deve arrendersi per salvare quelli a cui vuole bene e la sua distilleria, ma non intende concedersi senza lottare.

New Orleans, un risarcimento di denaro, una donna, Keira, e l'uomo che non dev'essere nominato,  no tranquilli non è Voldemort ma ,Mount. Bello, affascinante , potente e tanto pericoloso. Questi sono gli ingredienti iniziali che l'autrice ci fornisce e che un lettore non può di certo rifiutare. Attraverso gli occhi di Keira farete la conoscenza di Mount, potente uomo d'affari,il re di New Orleans che nessuno osa disobbedire.

Ora vi starete chiedendo come due persone così diverse possano essersi incontrate e la risposta è molto semplice ma vedrete che nasconderà più di quello che Mount vuole rivelare. Keira ha ereditato il debito che il suo defunto marito aveva in sospeso con lui ed ora tocca a lei risarcirlo.Ma come? Semplice, concedendosi a lui.
Keira determinata a tutto pur di salvare la sua azienda, cercherà invano vie d'uscita ma quello che sottovaluterà sarà proprio l'influenza che Mount avrà sul suo corpo.Riuscirà a mantenere il suo cuore lontano da tutto questo?
''Le due parti in conflitto del mio cervello non riescono a conciliare ciò che mi sta accadendo.Come posso odiare così tanto un uomo, mentre il mio corpo ama ciò che lui gli sta facendo?''
Chi mi segue da tanto, sa che l'erotico non è il genere che prediligo ma per questa trilogia ho voluto fare un'eccezione.Oltreoceano ha raccolto molti consensi, addirittura qualcuno l'ha definita migliore di Cinquanta sfumature quindi sapete che quando si tratta di conoscere nuove perle sono sempre in prima fila.
Se sia migliore di cinquanta sfumature questo non posso dirlo (devo leggere l'intera trilogia) ma di una cosa sono certissima: il romanzo ti stupisce ed anche tanto.Alcune scene ammetto che hanno un pizzico di trash tipico delle autrici americane ma l'abilità della scrittrice è innegabile.Il romanzo si termina in poche ore, scorre meravigliosamente e non vi nego che in alcune scene ho temuto che le pagine prendessero fuoco!
Ti scoperò come hai supplicato tutta la vita di essere scopata e ti garantisco che, finché sarò dentro di te, neanche per un secondo avrai la sensazione che avvenga contro la tua volontà.
Quello che più ho apprezzato oltre lo stile dell'autrice, è stato il modo in cui ha descritto la passione tra i due protagonisti.Tra di loro c'è una chimica innegabile e il continuo essere sempre sul filo del rasoio ha reso la lettura molto più sostenuta e priva di punti lenti.Non manca un briciolo di mistero che aleggia in tutto il romanzo e da apprezzare sono sicuramente i personaggi femminili secondari che regalano momenti di pura ilarità.
Il finale:una bomba a mano.Preparate il secondo volume sulla vostra destra perchè ne avrete bisogno!

King è il perfetto romanzo per staccare dalla monotonia delle giornate, vi rapirà nel suo mondo e non vorrete più uscirne!






venerdì 8 giugno 2018

|Recensione| Vorrei che fosse già domani di Miriam Candurro e Massimo Cacciapuoti

Buon pomeriggio lettori,
il protagonista della chiacchierata del fine settimana è Vorrei che fosse già domani di Miriam Candurro e Massimo Cacciapuoti

Genere: Narrativa (YA)

Garzanti
pagine 310
prezzo 16,40 euro
Al liceo è giorno di manifestazione. Nei corridoi deserti, Paolo cerca agitato tra i suoi post-it quello su cui ha annotato le coordinate per arrivare in classe. Ormai non può più farne a meno. Perché da quando, tre anni prima, un brutto incidente gli ha fatto perdere il senso dell'orientamento, la sua vita è diventata un insieme di istruzioni numeriche, che gli permettono di confondersi tra gli altri, di sembrare uno come tanti. Ma all'improvviso, in un momento di distrazione, il suo sguardo incrocia due profondi occhi verdi. Quelli dell'esuberante Cristina che, dopo settimane di assenza, si è decisa a darla vinta a sua madre e a rientrare a scuola, anche se non ne ha alcuna voglia. Il loro incontro dura un attimo. Ma quell'attimo indimenticabile è sufficiente a cambiare ogni cosa. A poco a poco, tra bigliettini scambiati di nascosto sotto il banco e pomeriggi passati sui libri, Cristina, mossa da una curiosità che non riesce neanche a spiegarsi, rompe il guscio dentro al quale Paolo si è rinchiuso. Gli fa capire che l'invisibilità non è la soluzione a tutti i problemi. E Paolo, finalmente pronto a lasciarsi andare di nuovo, convince Cristina a non rinunciare alla propria unicità. Insieme sentono di poter superare ogni ostacolo ed essere sé stessi di fronte al mondo, che fa sempre un po' paura. Per questo vorrebbero che il tempo a loro disposizione non finisse mai e che fosse sempre domani, per iniziare ogni giornata mano nella mano. Ma il passato torna a far visita a Paolo e lo costringe a prendere una delle decisioni più difficili. Perché non c'è legame più forte di quello che si conquista ogni giorno. Un legame che niente può spezzare. Nemmeno un tempo che sembra infinito.

Sempre più spesso mi chiedete consigli a proposito di libri da regalare ad un adolescente. Oggi so per certezza che alla lista, non potrà mancare "Vorrei che fosse già domani " . Che voi siate adolescenti o adulti, questo è un romanzo impossibile da non amare.Ora cerco di spiegarvi il perché.

|Libro vs Film| The Kissing Booth di Beth Reekles

Buongiorno lettori,oggi parliamo delle differenze tra il libro e l'omonimo film Netflix The Kissing Booth!Il post CONTIENE SPOILER su entrambi quindi, leggete consapevoli :P


COPERTINA LIBRO
Risultati immagini per the kissing booth recensione film
LOCANDINA FILM



Prima di iniziare questo post devo dirvi una cosa: QUESTO FILM MI è PIACIUTO TANTISSIMO!

Risultati immagini per the kissing booth film
Avete presente quando scorrete la lista di Netflix in cerca di qualcosa di carino ma poco impegnativo e poi vi accorgete di aver trovato una vera e propria chicca?Ecco, io mi sono sentita al settimo cielo dopo aver visto questo film.

|Recensione| The Kissing Booth di Beth Reekles

Buongiorno cari lettori,
oggi vi parlo del romanzo dal quale è tratto il nuovissimo film Netflix ''The Kissing Booth'' che nelle ultime due settimane ha spopolato, complice la bella sceneggiatura, i bravissimi attori e le ambientazioni, il film ha conquistato anche la sottoscritta, che ha deciso di buttarsi a capofitto sul romanzo! Curiosi di sapere come l'ho trovato? Continuate a leggere questa recensione.

Genere: YA


DeA
Prezzo 15.90
pagine 320
Rochelle ha 17 anni, è bella, popolare, brillante.
È circondata di amici, ma non è mai stata baciata.
Non ha mai avuto un fidanzato, solo cotte per tipi sbagliati, bad boy di cui le era impossibile innamorarsi davvero. E Noah non fa eccezione. Anche lui è inaffidabile, tenebroso, irritante.E con le ragazze vuole solo divertirsi. Rochelle non ha alcuna intenzione di cedere al suo irresistibile fascino. Perché lui non è quello giusto.
Glielo ripete di continuo anche Lee, il suo
migliore amico, l’unica persona a cui Rochelle non potrebbe mai rinunciare. Ma il fatto che Lee sia il fratello di Noah complica ogni cosa. Soprattutto quando Lee scopre un segreto, un segreto inconfessabile che non può condividere con Rochelle.







Appena terminato The Kissing Booth ho subito pensato che sarebbe stata una perfetta lettura sotto l'ombrellone.Un storia leggera, spensierata, i cui protagonisti sono degli adolescenti presi dai primi amore, feste da organizzare, primi appuntamenti e attività scolastiche.

venerdì 1 giugno 2018

|Recensione| Una ragazza affidabile di Silena Santoni

Buon pomeriggio cari lettori,
come state? Io sono letteralmente sommersa da impegni e mille cose ma il tempo per i bei libri lo si trova sempre, no?
Oggi vi parlo di  Una ragazza affidabile di Silena Santoni, a metà tra romanzo famigliare e thriller psicologico 


Genere: Romanzo famigliare/Thriller psicologico

Giunti
pagine: 330
prezzo: 18 euro (cartaceo)
Un'eredità inattesa costringe Agnese a tornare a Firenze, la città in cui è nata e cresciuta e da cui è fuggita molti anni prima. Qui l'attende la sorella Micaela, che non vede da anni. La vita di Micaela ha seguito un percorso assai diverso, lontanissimo dalle scelte che Agnese ha fatto per sé: una vita tranquilla e sicura nella provinciale Ancona, un bravo marito benestante, due figlie allevate nell'agio, tutti valori che Micaela, sola, senza un'occupazione fissa, precaria per vocazione e per convinzione, irride. Attraverso un confronto che assume sempre più il carattere dello scontro, Agnese rivive, sullo sfondo dell'Italia degli anni Sessanta e Settanta, i ricordi dell'infanzia e della giovinezza: l'impegno nello studio, la lotta contro l'obesità, l'attrazione che evolve in amore per il cugino Sergio, il rapporto complesso con la sorella, l'invidia, mai del tutto riconosciuta, per quella propensione di Micaela a cavalcare le tumultuose vicende del suo tempo con naturalezza e incoscienza. Sembra un romanzo classico su uno dei temi narrativi ed esistenziali più archetipici: la conflittualità che spesso caratterizza i legami tra sorelle dal carattere opposto - una tranquilla e disciplinata, l'altra seduttiva e ribelle - e la resa dei conti che finalmente arriva dopo anni di incomprensioni e di silenzi. E invece, poco alla volta, inesorabilmente, il romanzo familiare si trasforma in qualcosa d'altro e di molto più inquietante. Mentre il viaggio nella memoria, negli anni più complicati e bui dell'adolescenza, sollecitato dal confronto con la sorella, riconduce Agnese al momento più doloroso e rimosso, quello che ha segnato per sempre la sua vita, un'altra preoccupazione interviene a caricarla d'ansia: le sue due figlie, in vacanza da sole e non raggiungibili telefonicamente, non danno notizie da giorni... In un susseguirsi di colpi di scena, le tessere del presente e del passato finalmente si ricompongono in un quadro imprevedibile. Tra una Firenze grigia e spenta e un paesaggio dolomitico dal quale salgono fumo e nebbie, la verità si fa largo solo all'ultimo, come un lampo accecante.

A metà tra un romanzo famigliare ed un thriller psicologico, Silena Santoni capitolo dopo capitolo ci racconta la storia di Agnese e Micaela, due sorelle che dopo tanto, forse troppo tempo, si incontrano nuovamente nella loro città natale: la bellissima Firenze.Il motivo? Un'eredità del tutto inaspettata, come lo sarà il rapporto tra le due.
Il mondo che amavo era quello che studiavo sui libri, tragico ed eroico , dove la separazione tra bene e male era chiara e le società non si nutrivano di parole ma di azioni gloriose. Era il mondo dei caduti alle Termopili, degli opliti di Maratona, di Achille che coltiva il senso sublime dell’amicizia, di Ettore che si sacrifica per la patria, così come ce lo spiegava nel suo modo coinvolgente la professoressa Conti. Più tardi a questo mondo di slanci generosi, ma votati al martirio e all'astrazione, preferii quello più rassicurante, razionale e pragmatico dei Latini e forse per questo ho scelto Giurisprudenza. Ho barattato il sentimento con la ragione, la fantasia con l’ordine.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...