Ultime recensioni

giovedì 14 dicembre 2017

|Recensione| Ho scoperto l'amore di Margaret Mikki

Ci sono romanzi che ti colpiscono dalla prima pagina e altri che ahimè non riescono appieno. Curiosi di conoscere da che parte si trova il nuovo romanzo di Margaret Mikki?

GENERE: NA
A ventuno anni non si può non innamorarsi. Ma Rama Hover crede a ciò che le viene detto, che nessuno può amarla. Per colpa del suo passato turbolento, Rama si costruisce una corazza, finché non riesce a fuggire dalla prigione che chiama casa. Con le sue sole forze riesce a cambiare ed avere una nuova vita. Fin quando il destino non vuole che incontri Ian, dal carattere scherzoso e allo stesso tempo molto duro. Riuscirà Ian a buttare giù il muro che Rama ha costruito tra sé e il mondo?








Ho scoperto l'amore è uno NA con protagonisti Rama e Ian. Entrambi poco più che maggiorenni,  per uno scherzo del destino le loro vite si incroceranno e tra divertenti battibecchi e cadute imbarazzanti,  costruiranno pagina dopo pagina la loro storia d'amore. 
Ogni volta che lo vedo sento uno strano sfarfallamento allo stomaco. Che io sappia si prova quando una persona è innamorata, ma può funzionare anche con l’odio profondo?
Il problema di chi come me,  legge tanti NA è che dopo aver letto centinaia di romanzi tutti con, chi più chi meno,  le stesse caratteristiche, è alla ricerca di una trama con qualcosa di più rispetto i soliti stereotipi. In questo romanzo c'è davvero di tutto:  l'insta-love, la protagonista bellissima che si sente orribile, lui spavaldo, bello e ricco sfondato e una famiglia assente. Direi che di cliché ne abbiamo abbastanza, fortunatamente però all'interno del romanzo ci sono alcuni lati positivi.  I dialoghi molto divertenti  tra i protagonisti principali sono stati una vera chicca, non vi è un filo di volgarità e sicuramente lo stile scorrevole dell'autrice ha favorito la lettura del romanzo (terminato in una serata).  

lunedì 11 dicembre 2017

|Recensione| Le fragilità del cuore di Susan Elizabeth Phillips

Buongiorno lettori,
come iniziare al meglio la settimana se non con una recensione super positiva di un romanzo che mi ha riempito il cuore?
Le fragilità del cuore di Susan Elizabeth Phillips è l'ultimo arrivo in libreria targato Leggereditore ed io non vedo l'ora di parlarvene!

Genere: Narrativa rosa


Leggereditore
pagine 330
prezzo 16,00
Annie Hewitt è un'attrice con poca fortuna, arrivata a Peregrine Island nel bel mezzo di una violenta tempesta di neve. Avvilita e al verde dopo aver speso tutti i risparmi per esaudire gli ultimi desideri della madre malata, non le rimane altro che una fastidiosa polmonite, due valigie rosse piene di burattini e un vecchio cottage, dove si nasconde una misteriosa eredità che potrebbe risollevare le sue finanze. Ma le giornate a Peregrine saranno tutt'altro che semplici per lei: destreggiandosi tra una vedova solitaria, una bambina muta e degli isolani ficcanaso, Annie scoprirà di essere impreparata ad affrontare la vita su quell'isola così fredda, selvaggia e inospitale. A complicare il tutto, l'inaspettato incontro con Theo Harp, l'uomo che le aveva spezzato il cuore quando entrambi erano solo adolescenti, diventato oggi uno scrittore solitario di romanzi horror. Ma quell'uomo sarà ancora temibile come lei ricorda o sarà una persona nuova? Intrappolati insieme in un'isola innevata al largo della costa del Maine, Annie non potrà più scappare dal passato e dovrà decidere se dare ascolto alla sua testa oppure al suo cuore...
Ci sono autrici che già dalla prima pagina sanno raccontarti una storia ma, non una qualunque, quella storia che sai già ti ruberà il cuore e ti sarà difficile lasciar andar via i suoi protagonisti; la SEP è una di queste.
Credo di non aver mai trovato un suo libro che non mi sia piaciuto e Le fragilità del cuore non fa differenza.
Protagonista questa volta è Annie alla quale si contrapporrà la figura di Theo.A causa di un contratto stipulato da sua madre e il suo ex marito, la nostra protagonista è costretta a vivere per sessanta giorni nel cottage di famiglia in un'isola a dir poco sperduta, se vuole che questo resti di sua proprietà,l'ultima persona che si aspettava di trovare era Theo, figlio dell'ex marito della madre con il quale Annie in passato ha avuto non pochi problemi. Da adolescenti infatti, i due erano andati ben oltre la semplice amicizia ma il comportamento di Theo aveva fatto allontanare Annie da lui.Ora potete immaginare il loro imbarazzo: ritrovarsi dopo quindici anni su un'isola i cui abitanti si contano sulle dita, e dover condividere lo stesso tetto.Theo sarà lo stesso ragazzo del passato oppure no?Riusciranno i due protagonisti a raggiungere un equilibrio o i fantasmi del passato minacceranno la loro convivenza?Ma soprattutto cos'è successo quindici anni fa di così terribile?
Ogni dettaglio era l'incarnazione di un' altezzosità del XIX secolo. Annie ebbe l'impulso di inchinarsi.  Di correre.Di dirgli che in fondo non lo voleva quel lavoro da governante.

martedì 5 dicembre 2017

|Recensione| Il cielo è ovunque di Jandy Nelson

Buon pomeriggio cari lettori,
Dicembre ha aperto le sue porte e si sa, nel mese più dolce dell'anno, leggere libri che non ci soddisfano non è auspicabile. Per vostra fortuna, ci sono qui io e vi parlo solo di libri belli, per la precisione oggi il protagonista sarà uno dei libri che ha rubato il cuore a milioni di lettori oltreoceano: Il cielo è ovunque di  Jandy Nelson. Uno YA uscito qualche settimana fa per la Rizzoli.

Genere: YA
Rizzoli
Pagine 280
prezzo 17,50
Lennie, 16 anni, ha sempre vissuto dietro le quinte, ben contenta di lasciare le luci dei riflettori alla sorella maggiore Bailey. Così, quando quest'ultima muore all'improvviso, Lennie si ritrova scaraventata in un mondo di cui non ha mappe né riferimenti, completamente alla deriva. Per tenere ferma la barca della vita, Lennie si rende conto di aver bisogno di cose molte diverse, praticamente opposte, che solo due persone sembrano capaci di offrirle: Toby, l'ex ragazzo di Bailey, è l'unico che capisce il suo dolore, e Joe, che si è appena trasferito in città, ha da regalarle quella energia e quella musica che lei teme di aver perso per sempre. Ma sole e luna non possono stare nello stesso cielo, e Lennie si ritroverà a dover affrontare il più antico dei dilemmi: stare accovacciati di fronte alla piccola luce di un fuoco che muore, o prendere il coraggio a due mani e alzarsi ad affrontare il buio, in cerca di una luce più grande?


Descrivere sentimenti delicati, immaginare se chi li prova sia un adolescente nel pieno delle sue problematiche legate all'età e farlo sembrare così vero da pensare di conoscere la protagonista, è un'abilità non da poco e in questo, Jandy Nelson ne aveva dato prova con ''Ti darò il sole'' e  lo riconferma con ''Il cielo è ovunque''. La sua capacità di entrare nel cuore del lettore è uno degli effetti collaterali della sua scrittura. Vi sarà impossibile non entrare in sintonia con la protagonista: a volte tiferete per lei, altre non la comprenderete ma alla fine ne sentirete la mancanza e vorreste non terminare la lettura.
Mi abbraccia e ci stringiamo così forte sotto quel cielo infelice e senza stelle che per un attimo mi sembra che i nostri cuori spezzati siano uno solo.

sabato 25 novembre 2017

|Recensione| Il magico pane dei fratelli Mazg di Robin Sloan

Buon pomeriggio lettori,
oggi parliamo di un romanzo sopra le righe, bizzarro e particolare al tempo stesso: Il magico pane dei fratelli Mazg di Robin Sloan.
Curiosi?

Genere:Narrativa

Corbaccio
pagine 240
prezzo 16,90


Lois Clary è ingegnere informatico alla General Dexterity, un’azienda di San Francisco specializzata in robotica con l’ambizione di cambiare il mondo. Lois programma tutto il giorno e di notte crolla addormentata: l’unico rapporto umano che riesce a intrattenere è con i fratelli Mazg, proprietari della bottega all’angolo di casa sua e dispensatori della migliore zuppa piccante e del miglior pane del mondo. Ma un brutto giorno accade il disastro: per problemi di visto i fratelli devono chiudere in fretta e furia l’attività e lasciare gli States. Non prima, però, di aver eseguito un’ultima consegna a domicilio per Lois: contiene il loro tesoro, la pasta madre con cui fanno il pane. Sta a Lois mantenerla viva, così le spiegano, nutrirla, farle ascoltare buona musica e imparare a farci il pane.
Lois non è una fornaia, ma troverà una preziosa alleata nell’esigente colonia di microrganismi con cui da adesso condivide l’appartamento: ben presto, non solo riuscirà a fare il pane per sé, ma anche per tutta la mensa-ristorante della General Dexterity. E quando la chef del ristorante la convince ad andare a vendere il pane al rinomatissimo mercato del Ferry Building, un nuovo mondo si spalanca davanti agli occhi di Lois, spingendola a considerare l’idea di unire la sua nuova passione alle competenze nel programmare robot. Si prospetta un affare milionario, che fa gola a molti nell’ambito dell’industria alimentare, le cui ambizioni, però, non è affatto detto che coincidano con l’aspirazione di Lois a trovare un lavoro che la renda felice.
Percorso dalla stessa fantasia intelligente e divertente che ha reso «Il segreto della libreria sempre aperta» un romanzo particolare e particolarmente amato dai lettori, «Il magico pane dei fratelli Mazg» segna il grande ritorno di un giovane scrittore di grande talento.

Tra mistero e magia, tecnologia e infornate di pane prenderà vita la storia raccontata da Robin Sloan. Un racconto che sa tanto di casa, ricco dei profumi tipici di una panetteria alternato al potere della tecnologia e quanto essa sia diventata fondamentale per noi, a volte, tanto importante da renderci impotenti difronte ad essa.

martedì 21 novembre 2017

|Recensione| Il viandante di Jane Harvey-Berrick

Buongiorno cari lettori,
oggi recensione de  Il viandante di Jane Harvey-Berrick edito Delrai Edizioni, primo volume della Traveling Series uscito qualche settimana fa, quindi lo trovate già in libreria con la sua meravigliosa copertina!
Ma veniamo ai dettagli:

Genere:YA(prima parte)NA (seconda parte)

Delrai Edizioni
Pagine 330
Prezzo: 16.50 (carteceo)
Aimee ha dieci anni quando la sua strada incrocia quella di Kes, abile ragazzino circense, e scopre così la magia del circo. Lui è tutto ciò che lei non sarà mai: libero, felice e senza paura. Sono sufficienti due settimane all’anno per unire i due giovani, e la loro amicizia si trasforma pian piano in qualcosa di più profondo, intrinseco, ma anche molto pericoloso. Aimee infatti sa che Kes non potrà mai fermarsi in un solo luogo e che il suo cuore è destinato a seguirlo in capo al mondo pur di stare con lui.
Il sentimento dei ragazzi spaventa entrambe le famiglie, perché motore di comportamenti impulsivi e illogici. Ma Aimee non vuole rinunciare all’amore per Kes, e lui sa che nessuna lo conosce quanto lei. Lottare, però, non è facile quando a volersi unire sono due mondi tanto distanti tra loro e per Aimee e Kes la vita sembra diventare impossibile nell’attesa dell’altro.



Prendete l'ambientazione circense, una ragazza innamorata di questo mondo,un ragazzo misterioso e abilissimo circense e condite il tutto con una dose di romance e scene bollenti,ecco che avrete  Il viandante di Jane Harvey-Berrick. Cosa chiedere di meglio?

venerdì 17 novembre 2017

|Segnalazioni|

Bentornati cari lettori,
in questo appuntamento,che ormai fa tappa qui sul blog ogni settimana.Le difficoltà nel mondo dell'editoria non sono mai poche ed è per questo che ogni autore merita il nostro più caloroso augurio.


Titolo: A due passi da te
Autore: Irene Stasi
Prezzo cartaceo:15,00 EUR
Prezzo ebook: 9,49 EUR
Pagine:319
Genere: Drammatico




Emma, una ragazza di appena vent'anni, ha già sulle spalle un peso grande: quello di una famiglia costretta a spostarsi ripetutamente da una città all'altra. Brillante studentessa di astrofisica, deve destreggiarsi tra mille incombenze, traslochi, due adorabili fratellini e il suo inseparabile gemello Jacopo. Ma la "ragazza con la valigia" sente, in realtà, di non aver mai vissuto una vita vera, un'esistenza tutta sua, e porta dentro al cuore un peso sempre più opprimente a cui non riesce a dare forma. Forse è il rapporto difficile con sua madre, famoso cardiochirurgo? La separazione dei genitori? O la mancanza di radici e affetti veri? Emma gode però di una sola certezza: l'amore infinito di e per suo padre che la porta in un mondo totalmente nuovo, quello della meravigliosa Parigi, dove riuscirà forse per la prima volta, a trovare se stessa.

lunedì 13 novembre 2017

|Anteprima| Le fragilità del cuore di Susan Elizabeth Phillips

Buon pomeriggio cari lettori,

cosa c'è di meglio che iniziare una nuova settimana con una notizia meravigliosa?A novembre infatti, uscirà in nuovo ed attesissimo romanzo della nostra adorata Susan Elizabeth Phillips   Le fragilità del cuore.Io non vedo letteralmente l'ora di leggerlo!Mi sono già innamorata della trama e della bellissima copertina.Vi lascio ai dettagli:


DATA DI USCITA 16 novembre (ebook) 30 novembre (cartaceo)


pp. 384 
prezzo ebook €4,99 
prezzo cartaceo €16

TRAMA 

|Domande e Risposte| Magic di Victoria Schwab

Buongiorno cari lettori,
oggi vi propongo una recensione ''Domande e Risposte'' in compagnia di Giada del blog Condividere Pensieri.Il libro protagonista sarà Magic della 
Schwab, di cui trovate la recensione completa qui.

Kell è uno degli ultimi maghi rimasti della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono infatti la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, dove accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell’Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio III nella Londra Bianca, la più noiosa delle versioni di Londra, quella senza alcuna magia. Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere anche solo piccoli scorci di realtà che non potrebbero mai vedere. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e adesso Kell comincia a rendersene conto. Dopo un’operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale e infine lo costringe a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se si vuole continuare a giocare prima di tutto bisogna imparare a rimanere vivi...


1. Racconta in massimo tre righe la storia senza fare spoiler:
Raccontare questa storia in tre righe è impossibile, motivo per cui non vi dirò nulla se non che il mondo creato dalla Schwab è qualcosa di incredibile: ci sono quattro Londra differenti,dei personaggi unici e ben caratterizzati,degli antagonisti degni di questo nome e tanta tanta magia,non quella a cui siamo abituati ma una magia di sangue. 

2. Qual è stato il tuo personaggio femminile preferito. Perché hai scelto lei?
Senza ombra di dubbio Lila.Lei è divertente, arrogante, sicura di sè, forte, tenace, desiderosa di libertà e con un mondo alle sue spalle troppo grande persino per lei.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...